I territori di Residence di Liguria: Pietra Ligure

Scopriamo le attrazioni e i paesaggi che ha da offrire Pietra Ligure

 FEB  2018

Oggi vi portiamo a Pietra Ligure, una graziosissima località di mare del Ponente ligure.
Vi spieghiamo subito perché: Pietra Ligure è uno dei luoghi in cui sono situati i nostri residence, vogliamo farveli scoprire tutti uno per uno.
Per chi non la conoscesse, iniziamo col dire che è in provincia di Savona e si trova fra i borghi di Borgio Verezzi e Borghetto Santo Spirito, dai quali dista davvero poco, quindi potete già segnarli come mete per una gita di una giornata.

Borgio Verezzi

Pietra Ligure è famosa per la sua spiaggia e per il suo bel mare, infatti lì sventola la Bandiera Blu, riconoscimento dell’UNESCO. È sabbiosa mista a ghiaia, mentre il fondale diventa profondo poco alla volta, quindi è l’ambiente ideale per portare i bambini, potranno giocare e fare il bagno in sicurezza. L’arenile è diviso fra tratti di spiaggia libera attrezzata e stabilimenti privati, non avvertirete di sicuro la mancanza di comfort.
Fra poco sarà primavera, durante le giornate più soleggiate potreste anche sdraiarvi in spiaggia a prendere il sole.

Lungomare Pietra Ligure

Passiamo ora ai punti di interesse di Pietra Ligure, cioè cosa vedere in città.
Per prima cosa, visitate il castello. Proprio da questo antico edificio la cittadina ha preso il suo nome: Pietra è lo scoglio sul quale sorge il maniero, costruito per scopi militari in epoca romana, perché Pietra Ligure era in una posizione strategica; nel tempo è diventato una residenza privata. Da lassù domina tutto l’abitato. Oggi il castello fa parte del tour I Castelli della Riviera delle Palme.

Vediamo gli altri monumenti più interessanti.
Pietra Ligure è stata proprietà di vescovi e signori, per questo ci sono molti edifici nobiliari, per esempio Palazzo Golli, oggi sede del municipio e Palazzo Leale-Franchelli, dove c’è una ricca collezione di porcellane e stampe antiche.
Per quanto riguarda i monumenti religiosi, il più importante è la basilica di San Nicolò, che pare sia stata costruita per celebrare la liberazione dalla peste grazie all’intervento di San Nicola di Bari. All’interno della chiesa ci sono l’icona su legno di San Nicolò e il crocefisso processionale, c’è anche un complesso di campane piuttosto ricco, raggruppate in quattro celle campanarie sui due campanili. Altre costruzioni religiose da vedere sono: l’Oratorio dei Bianchi o della Concezione, l’Oratorio della Santissima Annunziata-Confraternita di Santa Caterina V.M. detta dei Rossi, il santuario di Nostra Signora del Soccorso.

A Pietra Ligure c’è il Museo dell’Orologio, un luogo davvero unico nel suo genere, dove probabilmente si divertiranno anche i vostri bimbi. Al suo interno si trovano pezzi antichi e di valore, i più vecchi risalgono al XVI secolo; ci sono anche oggetti particolari provenienti da campanili e carrucole. Il museo nacque grazie all’iniziativa di Giovanni Bergallo, la cui famiglia possedeva una fabbrica di orologi e oggetti meccanici di questo genere.

Castello di Pietra Ligure

Poco fuori Pietra Ligure, in località Castagnabanca, si trova uno dei più importanti osservatori astronomici della Liguria, un altro bel posto soprattutto per i vostri bambini. Pensate, il laboratorio è il frutto del lavoro di tre amici e appassionati di astronomia, i quali decisero di costruirlo nel 1985, per ridare vita all’attività di osservazione astronomica, che si era persa nel tempo.

Andiamo ora verso Borgio Verezzi, perché c’è un sito naturalistico che vale davvero la pena di essere visto e sono le Grotte di Valdemino. All’interno di questi cunicoli naturali potete ammirare concrezioni naturali che hanno assunto le forme più strane, alcune sono sottili come lenzuoli; ci sono anche resti di animali, poiché le grotte risalgono a 500.000-750.000 mila anni fa. Pensate che una grotta fu scoperta per caso da tre ragazzini solo nel 1933, ma vennero esplorate completamente nel 1951.

Un altro luogo interessante da visitare sempre a Borgio Verezzi, per gli sportivi però, è la Falesia delle Cento Corde. Si tratta di ventitré nuove vie di arrampicata presso la Falesia della Cava Vecchia di Verezzi, denominata appunto Falesia delle Cento Corde. Il tutto per un totale di circa 300 metri di percorsi attrezzati, con un’altezza massima della parete di 25 metri. La Falesia è soleggiata tutto l’anno, con esposizione a sud.
Sempre per gli sportivi, o anche solo per una passeggiata e godere della vista su Pietra Ligure, c’è il monte Carmo. Si ha un bel panorama dal Santuario dei Santissimi Cosma e Damiano. Da qui potete proseguire scendendo verso la costa sul sentiero che conduce al “Bric dei Cinque Alberi”, un castelliere pre-romano. Su un altro poggio c’è la chiesa di San Martino.

Residence Pietra Ligure

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare tag e attributi HTML come: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>