Sestri Levante e la sua Baia del Silenzio

Una visita alla “città dei bambini” ed al suo mare

 OTT  2017

Se siete alla ricerca di un posto di mare da visitare anche in inverno allora Sestri Levante, nel cuore della Liguria di Levante, fa al caso vostro.

Innanzitutto, ricordatevi che in questa regione il clima è mite un po’ tutto l’anno e respirare l’aria di mare fa sempre bene, soprattutto ai più piccoli. E poi a Sestri Levante c’è la Baia del Silenzio, una meravigliosa insenatura, fatta di sabbia fine e mare limpido, perfetta in estate per portarci i bambini, ma ideale per le passeggiate sulla spiaggia anche nei mesi freddi. Certo, non si può fare il bagno, però la vista sulla baia, con le case colorate subito dietro, è bellissima e i bimbi avranno tutto l’arenile per poter giocare con voi a pallone o correre.

Da qui potete salire a fare una passeggiata al Convento dei Frati Cappuccini, così vedrete la baia dall’alto. Nei paraggi c’è anche la Torre dei Doganieri, che oggi ospita lo studio di un artista e numerose mostre.

In secondo luogo Sestri Levante è conosciuta per essere la “città dei bambini”: ogni anno, in estate, si svolge l’Andersen Festival, in ricordo dello scrittore di fiabe svedese che l’apprezzava molto e vi ha anche abitato. Infatti, alle spalle della Baia del Silenzio, con un promontorio a fare da divisione, c’è la Baia delle Favole, un altro splendido luogo di mare da vedere.

Un’altra caratteristica che rende questa cittadina del Levante ligure adatta anche a una gita in famiglia sono le sue dimensioni contenute, il lungomare e la possibilità a muoversi a piedi al suo interno. Dal mare al centro città c’è poca distanza, se avete voglia potete percorrere il tratto in bicicletta, approfittando della pista ciclabile che si estende lungo la passeggiata a mare. In città ovviamente c’è anche il parco giochi, al quale vi potete fermare anche a pomeriggio inoltrato, senza rischiare di prendere troppo freddo.

Una volta arrivati nel centro storico troverete i Caruggi, è così che viene chiamata la zona pedonale, che in dialetto ligure indica anche le strette vie che si snodano fra i palazzi, come vi abbiamo già raccontato. Qui sorgono molti monumenti e luoghi da visitare e non c’è da stupirsi visto che Sestri Levante esisteva già dai tempi dei Romani. Oltre al Convento che risale al Seicento, ci sono la chiesa medievale di San Nicolò dell’Isola e i palazzi di Portobello. Ci sono poi diversi palazzi storici che presentano portali in ardesia lavorata, al cui interno sono conservati esempi di ceramiche smaltate liguri.

Nel centro di Sestri Levante troverete negozi per lo shopping, anche di prodotti tipici come le ceramiche liguri, la maggior parte sono situati lungo via Nazionale. Ci sono, naturalmente, anche molti ristoranti in cui assaggiare le bontà della zona e liguri, comprese le imperdibili trofie al pesto e la focaccia.

Da Sestri parte poi il bellissimo sentiero che conduce al promontorio di Punta Manara, inizia proprio di fronte a una storica bottega di pasticceria, percorrendo Vico dei Bottoni. Il panorama consente, nelle giornate serene, di vedere le Alpi Marittime a occidente e la Corsica a meridione. Dopo un’ora di cammino, senza troppa fatica, si raggiunge uno spiazzo e quindi i ruderi di una vecchia torre di avvistamento. Da qui sulla sinistra, oltre il promontorio, potete vedere la spiaggia della vicina Riva Trigoso e la costa fino a Levanto e alle Cinque Terre.

Se volete fare un giro fuori città potete scegliere fra Chiavari, Lavagna e Moneglia, che si trovano poco distante, oppure potete visitare il Parco dell’Aveto nell’entroterra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare tag e attributi HTML come: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>