I territori di Residence di Liguria: Diano Marina

Una città da scoprire nella Liguria di Ponente

 APR  2018

Il nostro viaggio fra le località di Residence di Liguria continua, questa volta parliamo di Diano Marina.
Si trova a Ponente, fra la città di Imperia e il paese di San Bartolomeo al mare, che abbiamo già descritto qui. Proprio da qui inizia la Riviera dei Fiori, la quale si estende sino al confine della regione.

Diano Marina è una località di mare molto apprezzata e, naturalmente, siamo nel periodo giusto per visitarla. C’è una bellissima spiaggia sabbiosa lunga tre chilometri, che va dal porticciolo sino a Capo Berta, quindi c’è tanto spazio per giocare o fare beach volley per esempio. Il fondale del mare è abbastanza basso, per cui è perfetto per i bimbi. La spiaggia è sia libera che attrezzata.

La spiaggia di Diano Marina

Passiamo ora ai punti di interesse da vedere a Diano Marina.

C’è il Palazzo della Parco, che si trova in mezzo a una piccola area verde. Al suo interno ci sono una biblioteca e un museo civico, il MARM, incentrato su reperti archeologici e sulla storia rinascimentale.
Palazzo Maglione si trova in piazza Martiri della Libertà. Era l’abitazione del barone Roggeri, oggi è la sede del comando della Polizia Municipale e di alcuni uffici dell’amministrazione locale.
Palazzo Muzio, in località Prato Fiorito, è la prima opera dell’architetto milanese Giovanni Muzio, che lo progettò nel 1920 come padiglione espositivo per mostre floreali. Oggi l’edificio ospita attività sportive.

Sul lungomare potete vedere uno dei simboli della città, il cannone di Diano Marina. È stato utilizzato per difesa naturalmente, nel periodo fra il XVI e il XIX secolo.
Per quanto riguarda i monumenti religiosi ci sono la chiesa di Sant’Antonio Abate e l’oratorio della Santissima Annunziata. La prima è la più importante di Diano Marina e custodisce anche un dipinto di Luca Cambiaso, “Deposizione dalla croce”. L’oratorio è vicino al porto e risale all’epoca medievale.
Fate un passo a vedere anche la chiesa del Sacro Cuore, in zona Sant’Anna, la sua architettura è molto bella.
Un tempo, vicino allo scoglio della Galea, sorgeva la Torre di Sant’Erasmo, costruita con scopi difensivi, infatti era dotata di cannone. Oggi non è più visibile perché è stata inglobata all’interno di un’abitazione, per visitarla occorre la prenotazione.

Nonostante le sue piccole dimensioni, a Diano Marina ci sono alcuni monumenti artistici molto interessanti. Per esempio il bassorilievo dedicato alla dea Diana sul lungomare oppure la Fontana dei Delfini, al centro della quale c’è una scultura che rappresenta questi bellissimi mammiferi marini, si trova sul lungomare dal Molo delle Tartarughe. C’è il monumento a Cristoforo Colombo piazza del Municipio, che risale al 1892 e, al largo della costa, la statua di Stella Maris dell’artista locale Paolo Scati.

Panorama da Diano Gurleri

Una volta visitato l’abitato di Diano Marina potete fare passeggiate a piedi, ma anche in bicicletta nei suoi dintorni; ci sono infatti molte frazioni da vedere: Diano Calderina, Diano Gorleri, Diano Serreta e Borgo Muratori, tutti immersi nel verde degli uliveti e delle vigne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare tag e attributi HTML come: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>