Dove fare Surf in Liguria

spiagge ed eventi da non perdere!

 AGO  2017

Praticate il surf? Vi piacerebbe iniziare a farlo? Se la risposta è sì allora siete nel posto giusto, perché in Liguria ci sono molte spiagge – spot come dicono gli esperti, ovvero il punto dove si creano le onde migliori – dove potersi divertire a bordo di una tavola.

La fama della regione è cresciuta molto negli ultimi anni, grazie a luoghi quali Varazze, Recco e Levanto, nonostante la sua costa sia prevalentemente rocciosa. Ci sono infatti molti luoghi nei quali si formano onde (waves) alte tre o quattro metri, una vera manna per i surfisti. Questo grazie ai venti di Libeccio, Maestrale e Scirocco che soffiano sulla regione. La Liguria è stata anche sede di importanti competizioni, come il Quicksilver big wave invitational e il Salomon Blue Games.

Il periodo migliore per surfare è la stagione fredda, ma spesso, durante le mareggiate estive, si possono avere buone onde da cavalcare.

Gli spot in Liguria sono per tutti i livelli e, per chi non ha mai messo piede su una tavola, ci sono le scuole di surf. Ogni anno vengono organizzati anche eventi a tema, durante i quali si riuniscono appassionati e professionisti, sono delle vere e proprie feste sul mare.

Eccovi alcune delle spiagge più adatte per il surf, da Ponente a Levante.

Le Calandre

Si trova a Ventimiglia, in località Ventimiglia Alta. Per raggiungere la spiaggia bisogna percorrere un sentiero. Non ci sono né bagnini né mezzi di soccorso, per cui occorre prestare molta attenzione; Le Calandre infatti è considerata una zona per surfisti esperti.

Varazze

Qui siamo nella provincia di Savona. È un ottimo posto per surfisti di tutti i livelli. Lo spot si trova sul lato sinistro della spiaggia guardando il mare, le onde migliori arrivano da sud ovest. D’estate la spiaggia è molto affollata e il mare è calmo, per cui è meglio andare in autunno.

Recco

Il borgo è già famoso per la sua buonissima focaccia al formaggio e per la pluripremiata squadra di pallanuoto. A queste due caratteristiche si aggiunge il surf, che si può praticare direttamente sulla spiaggia. Una volta messa a posto la tavola non c’è niente di meglio di un bel pezzo della tipica focaccia locale per recuperare le forze.


Bogliasco

È uno dei luoghi in cui è “nato” il surf in Italia, negli anni ottanta. Lo spot è davanti al porticciolo turistico, mentre il line up, la zona in cui ci si posiziona per prendere l’onda, è in linea con la punta estrema del porticciolo. Per i principianti c’è una scuola di surf.

Levanto

Il golfo di Levanto è ampio e caratterizzato dalla presenza di svariati tipi di fondali (sabbiosi, misti e rocciosi), i quali fanno sì che si creino onde di diverso tipo e grandezza. Non a caso gli amanti di questo sport chiamano Levanto big wave spot, perché le onde arrivano anche a tre metri. È per questo che il borgo è stato scelto per ospitare il Quicksilver big wave invitational nel 2000 e nel 2001 e il Salomon Blue Games nel 2005, facendo nascere un vero e proprio movimento del surf.

Gli spot sono: la Pietra, il Casinò, Pipetta, Nadia e la Gritta.

Lerici

Questo angolo del Golfo dei Poeti sta riscuotendo molto successo fra i surfisti, soprattutto durante l’inverno, grazie alle mareggiate create dai venti di Libeccio. Gli spot si trovano di fronte al castello e nell’insenatura della Venere Azzurra.


Eventi dedicati al surf

Il Recco Surfestival è la manifestazione più longeva, la prima edizione si è svolta nel 2013; quest’anno si è tenuta nel mese di maggio. È un momento dedicato al mondo del surf, inteso sia come sport che come occasione di svago e divertimento. I professionisti gareggiano e i principianti possono fare lezioni gratuite e curiosare fra le tavole in esposizione. Il festival prosegue anche la sera, con la festa in spiaggia in stile californiano.

È presente anche un’area dedicata allo skateboard, dove gli esperti si esibiscono, ma danno anche lezioni gratuite.

Green Surf Festival

Si è tenuto da poco a Noli, si tratta del primo evento sul surf del tutto eco-friendly. Lo scopo dell’evento era sensibilizzare al rispetto dell’ambiente e a uno stile di vita attivo, infatti il Green Surf Festival è stato il primo in Europa a ricevere la certificazione Deep Blue Event – di evento sostenibile e ocean-friendly – creata da Sustainable Surf e concessa solo a pochi eventi. Erano presenti anche stand di prodotti ecocompatibili, come tavole da surf realizzate con materiali riciclati e cibo, coltivato biologicamente e a chilometro zero. Naturalmente è stato anche una bellissima occasione di divertimento e sport.

Appuntamento alla prossima estate per la nuova edizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare tag e attributi HTML come: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>